Questo periodo senza precedenti, legato alla situazione sanitaria delle ultime settimane, ha reso necessario “faire face” alla realtà, per citare il motto di Fratel Marc, fondatore del complesso scolastico Charles de Foucauld.

Rispondendo alle richieste ministeriali per l’attuazione della continuità didattica, il gruppo di insegnanti ha saputo mobilitarsi con forza, creatività ed energia per assicurare l’apprendimento a distanza. Questo lavoro si è basato sulla costante consultazione tra colleghi, sul regolare adeguamento delle pratiche, sui turni programmati, compresa la segreteria, e su una notevole quantità di innovazione. Il monitoraggio settimanale ha garantito l’investimento di ogni allievo e il coinvolgimento delle famiglie nello svolgimento dei compiti richiesti.

Allo stesso tempo, la scuola Charles de Foucauld è stata mobilitata per accogliere i figli del personale mobilitato, dei custodi e dei servizi di sicurezza. Questa accoglienza ha potuto essere allestita, durante 6 settimane, dalle 8:00 alle 18:00, in quanto tanti volontari hanno risposto all’appello del direttore che ha coordinato l’organizzazione.

Questi volontari – insegnanti, altro personale e supervisori – si sono alternati per supervisionare il lavoro della scuola, partecipare alle attività della giornata e accompagnare gli alunni dalle classi inferiori alle superiori alla mensa scolastica. Da 4 a 10 alunni hanno così potuto permettere ai loro genitori di svolgere la loro missione andando a scuola ogni giorno, nel rispetto scrupoloso delle misure di tutela della salute.

Questo periodo è stato superato con una conseguente mobilitazione. Tutti sono riusciti ad andare avanti, a trovare il loro posto in questo sistema che ha anche permesso di sperimentare le parole fiducia, speranza e sostegno, durante settimane probabilmente indimenticabili. Quindi semplicemente GRAZIE!

Laurent  LACORNE. Direttore della scuola Charles de Foucauld