Nel quadro delle riunioni del Consiglio Esteso della Delegazione dell’India, la Professione Perpetua dei Fratelli Praphul Guria e Simon Raj ha avuto luogo il 30 aprile nella Comunità di Madurai.
“Fratello, la tua vita è una parola, il tuo essere è una preghiera”. Con queste parole, che i Fratelli hanno scelto come motto della celebrazione, dopo quasi un mese di preparazione, i Fratelli Praphul Guria (da Jharkhand) e Simon Raj (da Tamil Nadu) hanno detto il loro ultimo sì al Signore come Fratelli della Sacra Famiglia.
Molti Fratelli hanno potuto essere presenti perché in questi giorni si tenevano le riunioni del Consiglio di Delegazione Estesa. La maggior parte dei membri della famiglia che hanno partecipato alla cerimonia proveniva dalla parte del fratello Simon. Erano presenti anche sacerdoti, religiosi e donne. C’era una rappresentanza di tutte le comunità indiane. La comunità di Madurai, insieme ai Fratelli che erano nella casa, si è davvero messa al lavoro e insieme abbiamo cercato di rendere l’evento della Professione Perpetua il più solenne possibile, con molte decorazioni e musica.
La celebrazione eucaristica è stata presieduta dal vescovo emerito di Sivagangai, Mons. Susai Manickam, e concelebrata da diversi sacerdoti, tra cui il parroco di Br Simon e un insegnante di Br Praphul. Il Fratello Delegato ha ricevuto i voti perpetui a nome del Provinciale e di tutto l’Istituto. Alla fine della cerimonia, ringraziamento da parte dei Fratelli, messaggi del Provinciale e del Generale e le tipiche foto di Fratelli e familiari. L’evento si è concluso con un pasto fraterno e familiare con un gustoso “mutton biryani” (paella indiana) del Tamil Nadu e una macedonia per dessert.