ALCUNI DATI STORICI

La Comunità dei Fratelli della Sacra Famiglia è stata fondata per essere casa di Formazione di Postulantato e Noviziato e si stabilisce a Sigüenza nel settembre del 1960.

La proprietà si trova nei paraggi di Sigüenza. La si conosce col nome di “Il Bosco” nella valle attigua al castello e la cattedrale di Sigüenza.

Nell’anno 1977 si è pensato ad una nuova costruzione come casa per i novizi ed il loro formatore.

F 1

La costruzione della nuova casa cominciò nel secondo trimestre del 1977 e terminò nel febbraio del 1979. La nuova casa consta di 25 stanze, più due foresterie, e una bella cappella. Dispone di una sala comunitaria, classi, biblioteca, salone per le conferenze ed un’ampia sala da pranzo con una bella vista in un panorama stupendo. Questo nuovo edificio si adatta al paesaggio con i suoi due apparenti piani che si armonizzano con il terreno montagnoso ed i giardini che lo circondano.

I Fratelli si dedicavano alla formazione dei propri formandi però collaboravano anche come professori con alcuni dei centri educativi di Sigüenza.

A partire dal 1980 si nota la crisi di vocazioni, con una diminuzione un tanto allarmante dei nuovi aspiranti. Dato che i Novizi non riempivano la casa, la Provincia dispone della stssa anche per i Capitoli Provinciali, per i corsi d’aggiornamento dei Fratelli e come posto di convivenze vocazionali.

La prima casa è stata restaurata come albergo “Nazaret” per l’accoglienza di gruppi di convivenze ed accampamenti giovanili. La vicinanza a Madrid permette di essere sfruttata dal nostro Collegio per realizzare nella nuova casa alcune attività pastorali.

Attualmente la Casa di Sigüenza viene usata per portare a termine la Formazione Permanente dei Professori dei nostri collegi Spagnoli e incontri per i Fratelli, catechisti, comunità cristiane ecc. ecc.

LA COMUNITÀ ATTUALE E L’OPERA APOSTOLICA

F 2Quest’anno la Comunità è formata dai Fratelli:  José Luis Izquierdo, Camilo Tamayo e  José Luis Parra.

Come Comunità viviamo e sviluppiamo i valori del nostro carisma:  una presenza apostolica, laicale, nella Chiesa locale ed il dinamismo familiare del mistero di Nazaret.

Nella Parrocchia partecipiamo nell’animazione liturgica e nella catechesi dei bambini di 1ª Comunione.

Facciamo alcuni servizi di volontariato alla Caritas.

F 3Condividiamo la Vita Religiosa della Diocesi:  Ritiri, momenti di preghiera.

Principalmente la nostra missione è quella di accogliere i gruppi che vengono alla Casa ed al Rifugio Nazaret, i Fratelli per il Ritiro ed altri appuntamenti.

Cito i diversi tipi di Incontri che normalmente si realizzano nella Casa di Sigüenza. Sono molto vari e di diverse indole: riunioni per preparare gli accampamenti estivi, incontri di Carumanda relazionati col Progetto Ecuador;  convegni delle comunità cristiane;  incontri per i professori, per i dirigenti, per i catechisti, per le Fraternità, per il personale ausiliare, per le Pasque giovanili, gli accampamenti, per i Fratelli in formazione permanente e gli Esercizi Spirituali.

F 4

 

 

 

 

MOMENTI DI INCULTURAZIONE

Nel posto ci conoscono come i Fratelli del Bosco. Alcuni dei nostri obbiettivi sono:

Dare teF 5stimonianza comunitaria di fraternità fra la gente.

  • Sentirci membri della Comunità Parrocchiale, come voleva il nostro Venerabile Fondatore. La nostra comunità fa di tutto per essere aperta alla realtà ecclesiale, a livello parrocchiale e diocesano.
  • Partecipiamo alle attività liturgiche, catechistiche e tutti i giorni assistiamo all’Eucarestia nella parrocchia di Santa Maria.
  • Abbiamo una buona relazione con i sacerdoti della città e con i consacrati di Sigüenza.
  • A livello diocesano siamo presenti come comunità nelle distinte riunioni o incontri programmati dall’arcivescovo, per la diocesi o per i religiosi. Partecipiamo anche negli incontri ecclesiali di preghiera per le vocazioni, per le missioni, per l’unità dei cristiani e nelle attività presentate in quest’anno dedicato alla Misericordia.
  • La nostra casa è a disposizione per gruppi parrocchiali e per incontri di vario genere.